Impianti speciali

Reti e mezzi

Tramvia a cremagliera Principe-Granarolo

Vera e propria ferrovia elettrica (o tramvia a cremagliera), la Principe - Granarolo è stata inaugurata nel 1901 ed è una delle ultime ancora in funzione in Italia. Con lo scartamento di 1,2 metri , collega Via del Lagaccio, all’altezza di Salita San Rocco, con Granarolo. Ha uno sviluppo complessivo di 1136 metri , con un dislivello di 194 metri. Alle originarie quattro fermate intermedie (Centurione, Bari, Cambiaso e Chiassaiuola) sono state aggiunte, grazie ai lavori del 2011/2012, le tre fermate di Salita San Rocco, via Bianco, Salita Granarolo.

Dal 2003, a causa condizioni di instabilità della sede nel tratto superiore, il tragitto è stato limitato da Principe a Via Bari; grazie ai lavori di ristrutturazione del 2011/2012, sono stati consolidati i muri di sostegno a valle ed a monte della linea ferroviaria; è stata completamente ristrutturata la sede ferroviaria e sostituita la cremagliera col modello svizzero Von Roll; è stata completamente sostituita la linea aerea; sono state inserite reti paramassi sui pendii a monte della linea ferroviaria; sono stati effettuati interventi mirati per alleviare i rischi idrogeologici legati al deflusso dell'acqua piovana; come già anticipato, sono state aggiunte tre nuove fermate, e sei delle nove fermate totali sono state rese accessibili ai diversamente abili (lavori non agevoli, considerate le forti pendenze della zona); infine, nel rispetto delle caratteristiche storiche, è stato effettuato un restyling del materiale rotabile.

In data 13/11/2012 la cremagliera è stata finalmente riaperta e la linea bus sostitutiva G1 è stata soppressa dal giorno successivo.

  • Principe
  • Principe
  • Principe
  • Respingente
  • In partenza da Principe
  • Soggettiva del conducente
  • Dettaglio della cremagliera
  • Punto di incrocio
  • In discesa verso Principe
  • Strumentazione a bordo
  • Strumentazione a bordo
  • Strumentazione a bordo
  • Strumentazione a bordo
  • Interni
  • Targa ditta costruttrice
  • Granarolo
  • carousel bootstrap
  • DSCN1009
jquery image slider by WOWSlider.com v8.1m

La linea è attualmente attrezzata con una sola delle due originarie elettromotrici, costruite dalla Piaggio nel 1929; essa è comunque stata concepita in modo tale da far svolgere il servizio anche a due vetture contemporaneamente grazie alla presenza di uno scambio, posto poco oltre la stazione di Via Bari.

Ogni vettura è in grado di portare 45 passeggeri. Con il nuovo orario in vigore dal 13/11/2012, le partenze avvengono mediamente ogni 40 minuti nelle ore di punta, mentre nei festivi e nelle fasce di morbida ogni ora, con un viaggio che dura mediamente, da capolinea a capolinea, circa 15 minuti. A bordo della vettura, è presente un vero e proprio macchinista, in quanto gli autisti, per poterla azionare, hanno bisogno di una abilitazione rilasciata direttamente dalle autorità ferroviarie.

Se vuoi ulteriori informazioni, scarica la scheda storica dell'impianto:
Principe Granarolo

Torna all'elenco degli impianti speciali

Condividi questa pagina su: