Impianti speciali

Reti e mezzi

Funicolare di Sant'Anna

Inaugurata nel 1891 anch’essa ha subito varie operazioni di ammodernamento, fra cui l’ultima nel 1980 ad opera di Agudio-Poma, che ha visto la trasformazione dell’impianto di trazione da quello originale ad acqua al più moderno ma meno caratteristico impianto elettrico.

La trasformazione degli impianti si rese necessaria per ottemperare alle vigenti leggi in materia di sicurezza sugli impianti a fune. Il percorso si snoda a partire da Piazza Portello fino ad arrivare alla stazione di Corso Magenta/Via Bertani senza fermate intermedie e con uno scambio posizionato nel punto centrale.

  • Capolinea Portello
  • Vista del percorso
  • responsive slider
  • Capolinea Magenta
jquery image slider by WOWSlider.com v8.1m

Il dislivello totale è di 54 metri su un percorso di 353 metri uguale per entrambe le vetture. Ogni vettura è in grado di portare 30 passeggeri e le partenze avvengono, in base all’affluenza dei passeggeri, in media ogni 5-10 minuti, con una percorrenza di circa 1,5 minuti. Non è presente personale di servizio a bordo delle vetture, nonostante vi sia l’apposito banco di guida e tutto viene gestito dal “pulpito” sito alla stazione superiore.

Se vuoi ulteriori informazioni, scarica la scheda storica dell'impianto:
Sant'Anna

Torna all'elenco degli impianti speciali

Condividi questa pagina su: